Chapman SA

Cure con Cuore

Noi siamo Cure con Cuore  

 

La nostra filosofia

 

La nostra Equipe infermieristica abbraccia la teoria dei modelli funzionali della salute di Marjory Gordon.

Si tratta di una struttura concettuale elaborata per conseguire diversi scopi e basata su concetti moderni di visione dell’individuo.

I concetti basilari sui quali impostiamo la cura sono i seguenti:

Come si concretizza per l’equipe di Cure con Cuore, l’erogazione di prestazioni che tengano conto di questi concetti? In quale modo il pensiero della Gordon da noi condiviso diventa azione? Vediamolo insieme:

 

L’accertamento infermieristico.

La fase dell’accertamento infermieristico corrisponde alla “presa a carico” dell’utente, effettuata utilizzando gli strumenti noti del Rai Home Care.

Non consideriamo sufficiente la compilazione del formulario di valutazione Rai per ottenere i dati necessari alla pianificazione di un processo di cura. E’ per questo motivo che in occasione delle prime visite infermieristiche, raccogliamo dati sulla storia del paziente, sulla biografia principale, visitiamo il suo ambiente domestico, conosciamo la sua famiglia e raccogliamo informazioni sulle sue abitudini.

Le abitudini sono comportamenti che si ripetono nel tempo. Consapevoli e volontari o meno, tali comportamenti riguardano l’alimentazione, il riposo, l’eliminazione, l’attività cognitiva, l’autostima e molti altri aspetti della vita umana.

Raccogliendo dati sulle abitudini, vanno tenuti presenti non solo i modelli attuali di una persona, ma anche quelli passati. Per esempio, se una persona deve oggi far fronte a una nuova e grave situazione di salute, il suo adattamento a essa è probabilmente più facile se in passato ha mostrato più volte una gestione dello stress efficace.

Così come riconosciamo all’individuo la capacità di apprendere nuove informazioni, siamo consapevoli che esiste una forte propensione a ripetere gli schemi abituali di comportamento ed è per questo che riteniamo prioritaria l’educazione personalizzata alla salute.

Se così  non fosse, il nostro intervento educativo, ad esempio la proposta di un nuovo regime alimentare, non raggiungerebbe lo scopo perché percepito come lontano dalle proprie abitudini.

Il nostro intervento deve porsi come obiettivo, di modificare progressivamente le abitudini della persona, mediante l’informazione e la motivazione, aiutandola ad affrancarsi dalla ripetizioni degli schemi abituali.

Frequentemente ci troviamo a risolvere in modo relativamente semplice, problemi di insonnia che hanno alla base motivazioni esclusivamente legate a modelli ripetitivi di comportamenti a lungo adottati per assenza di una corretta informazione sulle sane abitudini  al sonno.

I modelli funzionali di Marjory Gordon sono 11 e   prendono origine dall’interazione persona-ambiente: Nessun modello può essere compreso senza conoscere gli altri modelli funzionali. Questi sono influenzati da fattori biologici, culturali, sociali, da fattori inerenti allo sviluppo e da fattori spirituali.

I modelli funzionali della salute sono legati a malattie e possono portare a malattie.

Giudicare nel singolo caso se un modello è funzionale o disfunzionale è un’operazione che si compie confrontando i dati raccolti con uno o più dei seguenti fattori: informazioni di base sulla persona, norme relative al gruppo di età, norme culturali, sociali o di altro tipo. Un particolare modello deve essere valutato nel contesto degli altri modelli e del suo contributo alla funzionalità ottimale complessiva di quel particolare utente. 

Classificazione degli 11 modelli funzionali della Gordon

Modello di percezione e di gestione della salute

Descrive come la persona percepisce il suo stato di salute e le modalita in cui la gestisce. Include la gestione dei rischi per la salute, abitudini e stili di vita che influenzano la salute, comportamenti, trattamenti e prescrizioni, storia medica e sanitaria in genere.

Modello nutrizionale e metabolico

Descrive come la persona assume il cibo ed i liquidi in termini di qualita e quantita. Include gli indicatori del fabbisogno metabolico dell'organismo. Rientrano in questo modello la descrizione delle condizione della cute, delle unghie, delle membrane mucose, del peso, dell'altezza e della temperatura corporea.

Modello di eliminazione

Descrive i modelli della funzione escretoria( intestino, rene e cute) compreso le abitudini della persona . Include qualunque dispositivo impiegato per il controllo delle escrezioni

Modello di attivita’ esercizio fisico

Descrive il modello dell' esercizio, dell' attivita fisica e del tempo libero, includendo tutte le attivita quotidiane che implicano dispendio di energia (igiene, alimentarsi, cucinare, lavorare ecc.), la funzione respiratoria e cardiocircolatoria e i fattori che interferiscono (deficit) con il modello desiderato

Modello sonno – riposo

Descrive i modelli di sonno e riposo nell' arco delle 24 ore, inclusa la percezione della persona rispetto al livello di riposo/sonno energia, gli ausili e le abitudini

Modello cognitivo – percettivo

Descrive l' adeguatezza delle modalita sensoriali della persona (i sensi), i relativi disturbi e la presenza di protesi, inclusa la percezione del dolore e come viene gestito, le abilita cognitive come il linguaggio, la memoria e l'assunzione di decisioni.

Modello di percezione di se'- concetto di se'

Descrive gli atteggiamenti che la persona ha nei confronti di se stesso, la percezione delle proprie abilita, l'immagine corporea, l'identita il senso di valore e il modello emozionale in genere

Modello di ruoli e relazioni

descrive il modello dell' attribuzione e delle relazioni di ruolo; include la percezione dei principali ruoli e responsabilita inerenti la situazione di vita attuale della persona comprese la soddisfazione o i problemi in ambito familiare e lavorativo, le relazioni sociali e le relative responsabilita

Modello di sessualita' e riproduzione

descrive atteggiamento e percezioni che la persona ha in relazione alla sessualita e alla funzione riproduttiva, inclusi disturbi e problemi . Include le diverse fasi del ciclo riproduttivo femminile.

Modello di coping e tolleranza allo stress

descrive il modello di coping includendo la capacita della persona di resistere o gestire lo stress, i sistemi di supporto familiare e l'abilita percepita di controllare /gestire le situazioni

Modello di valori e convinzioni

descrive il modello di valori, obiettivi e convinzioni, comprese quelle spirituali, che guidano le scelte e le decisioni della persona, includendo cio che viene percepito importante nella vita e qualunque conflitto percepito rispetto a valori e convinzioni correlate con la salute

 

Fonte: Gordon, 1992.  

 

Empfehlen
6595

 

 

Home